Jesús Inglés Canalejo

Il mio nome è Jesus Ingles Canalejo, Nato nel 1988, Cartagena (Murcia, Spagna) sono un artista  autodidatta insegno lezioni di disegno e di pittura dall'età di 24 anni.
A questo giorno dedicherò il mio lavoro e tutto il mio tempo come artista, con un solo scopo, per unire e ricollegare l'essere umano con la natura. Siate consapevoli che siamo fatti della polvere della terra e che l'unico modo come una specie è quello di mantenere l'equilibrio in tutta la biosfera, al fine di lasciare in eredità un vero futuro alle generazioni a venire.


Prima di diventare quello che sono, devo ammettere che c'è stato un tempo incui non ho trovato il senso della vita, perché siamo qui o perché, in cui la miaispirazione al momento della pittura era praticamente nullo, le idee non emerse, Ero vuoto e davvero perduto, venendo a pensare che mancava quel dono percreare... Fino a quando un giorno mi ricordavo un uomo che sollevò lo spirito ela coscienza del popolo, quell'uomo si chiama Felix Rodríguez De La Fuente. Da quel giorno ho cominciato ad ascoltare I suoi programmi radiofonici mentre dipingendo e sentivo come quel seme di protezione per la natura germogliato in me, quando improvvisamente ha cominciato ad emergere idee più idee che affollate dentro dime.
Felix mi ha insegnato che l'essere umano come una specie dominante ha il dovere e l'obbligo di svolgere un ruolo nella natura, la sacra responsabilità di proteggere la nostra terra come madre data ai suoi figli, ci tutto per nulla.
Da allora ho trovato il senso della mia vita, il mio ruolo di individuo in questasocietà è quello di trasmettere nel modo migliore che so, attraverso il miolavoro, che abbiamo solo un modo per ricollegare l'essere umano con la"madre terra" come era nei tempi primitivi.
In qualche modo voglio che lo spettatore e il mio lavoro si connettano, peressere fondati, per farvi sentire partecipi complice che il percorso piùimportante dell'essere umano oggi è quello di proteggere la nostra casa.
Se continuiamo a distruggere il pianeta che ci sostiene, ci nutre e ci dona lavita, su quelle fondamenta che la natura ha creato per miliardi di anni, andremoalla nostra estinzione.



"L'uomo è una sintesi dell'universo, il pianeta è una sintesi dell'universo, tra l'uomo e la terra c'è l'abbraccio profondo, l'infrangibile cordone ombellicale, che può essere tra il bambino e la madre, quando il bambino è nel chiostro materno. se il cavo si rompe , il bambino muore, e anche la madre stessa è in pericolo ".
Félix Rodríguez de la Fuente.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may have missed